Meloni
26 settembre
Nell'ottovolante della politica italiana su Meloni e giù Salvini (con Letta)
Il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia consegna all'Italia la prima premier donna e una solida maggioranza di Governo in un momento storico delicatissimo. La Meloni sarà all'altezza delle tante sfide, soprattutto internazionali? Riuscirà a ricucire il rapporto incrinato tra popolo e politica, segnato dall'astensionismo o dal voto "di pancia" degli ultimi anni? Un'analisi del Federalista. Voto storico, in qualche modo, anche per la Svizzera. Dalli e dalli, dopo quasi vent'anni di tentativi infruttuosi qualcosa cambia nel primo pilastro del sistema pensionistico nazionale. Ma il pareggiamento dell'età pensionabile tra uomini e donne ha spaccato il Paese. Cerchiamo di capirne il perché.
Registrati e inizia la prova gratuita
Il centrodestra trainato da Fratelli d'Italia consegna all'Italia la prima premier donna e una solida maggioranza di Governo in un momento storico delicatissimo. La Meloni sarà all'altezza delle tante sfide, soprattutto internazionali? Riuscirà a ricucire il rapporto incrinato tra popolo e politica, segnato dall'astensionismo o dal voto "di pancia" degli ultimi anni? Un'analisi del Federalista. Voto storico, in qualche modo, anche per la Svizzera. Dalli e dalli, dopo quasi vent'anni di tentativi infruttuosi qualcosa cambia nel primo pilastro del sistema pensionistico nazionale. Ma il pareggiamento dell'età pensionabile tra uomini e donne ha spaccato il Paese. Cerchiamo di capirne il perché.
  • La politica dei talk show non paga
  • Dal PNRR ai rapporti con Ungheria e Polonia: tutti i nodi da sciogliere con Bruxelles
  • Pesi e contrappesi: perché in Italia la democrazia non è a rischio
  • Voto AVS, perché la Svizzera si divide?
  • Svizzeri tedeschi riformisti, romandi legati ai sindacati
  • L’importanza del welfare federale per Ticino e Vallese
30 giorni gratis
Prova Il Federalista gratis
per 30 giorni
Il Federalista è una proposta editoriale del tutto innovativa nel contesto della Svizzera Italiana.
La nostra idea è di affrontare in una forma accessibile, ma non per questo superficiale, i maggiori temi d’attualità, dal locale ai grandi fatti internazionali. In questa dialettica tra micro e macro, il Federalista vuole scovare legami, ponti e collegamenti avvicinando ciò che sembra lontano, svelando l’importanza di ciò che appare piccolo e insignificante. Lo fa attraverso una comoda newsletter consegnata nella posta elettronica e sempre a portata di tasca, accompagnata da Radiofed (un podcast esclusivo), video e contributi culturali di alto livello. Il Federalista, presente sui social, offre anche dei periodici dossier di livello scientifico dedicati al federalismo e alle sue sfide, in Svizzera e nel mondo. Un solo click, e si legge tutto d’un fiato.
Perché Il Federalista?
La linea editoriale del Federalista è trasparente, a partire dal nome.
Federalismo e democrazia sono infatti la scelta libera di un popolo che crede fermamente nel bene comune. Una scelta che va però rinnovata e riscoperta ogni giorno.
Ecco il perché di questa newsletter: crediamo che sia ancora possibile oggi fare un tipo di informazione completa e seria, capace di un giudizio su quanto accade intorno a noi senza cadere in faziosità o fake news. Lo faremo alla luce di alcuni grandi ideali, insieme a voi lettori.
Chi siamo
Direttore editoriale:
Claudio Mésoniat
"I Federalisti"
Maria Acqua Simi
Beniamino Sani
Collaboratori
Stefania Arfelli
Mauro Baranzini
Marco Bernasconi
Marco Luigi Bassani
Dario Bianchi
Corrado Bianchi Porro
Michele Fazioli
Luca Fiore
Giacomo Firpo
Massimiliano Herber
Martino Laffranchini
Francesca Monti
Lorenzo Ornaghi
Pietro Ortelli
Marta Ottaviani
Emanuele Sacchi
Francesca Savoldelli
Amata Schira
Francesco Semprini
Inizia la prova gratuita
Condividi questo articolo